30 novembre 2008 – Aperitivo in Arte: Tina Moretti & Pia Donata Berlucchi

25 novembre, 2008 / Categoria: Eventi

Il segno delle donne: Tina Moretti & Pia Donata Berlucchi

Un interessante incontro con due affascinanti protagoniste della vita produttiva e culturale della Franciacorta che si racconteranno attraverso le proprie opere e la propria produzione.

Tina-Moretti-Pia_Berlucchi

TINA MORETTI
Tina Moretti nasce ad Erbusco ma vive l’infanzia e la giovinezza a Milano dove studia diplomandosi a Brera. Tornata per amore nel suo paese natale, si è dedicata all’insegnamento mantenendo sempre vivo l’impegno nell’ambito artistico, sperimentando la ricerca nella decorazione e nella creatività, interpretando il realismo con un’area di poesia.
Tina Moretti è un’artista che si pone con autorevolezza fuori dal coro delle avanguardie contemporanee, e coltiva le sue inclinazioni, oggi assai rare, per un artigianato che appartiene ad una parte importante del nostro passato,quando l’esecuzione di un manufatto non era solo l’esercizio di un mestiere, ma il nobile prodotto di una cultura creativa tramandata nella memoria generazionale.
L’interesse civile di questa scultrice nei confronti di quella tradizione perduta si esercita nel recupero di pezzi informi e di frammenti, che un tempo facevano probabilmente parte di reperti della quotidianità e sui quali interviene con un intelligente quanto suggestivo gioco di rivisitazione. Di un caldo espressionismo informale, le sue opere mantengono tutta la portata evocativa dei materiali che le generano, e che nella ricomposizione effettuata con una tecnica mista, ricca di stimoli visivi, sembrano ritrovare una loro specifica ragion d’essere
. ”
Vittorio Sgarbi, da I Giudizi di Sgarbi, Edizioni Mondatori
Abbiamo il piacere di inaugurare insieme all’artista la sua esposizione personale negli spazi della Dispensa. Le opere esposte saranno in vendita.

PIA DONATA BERLUCCHI
“Forte” questa è l’immagine che evoca Pia Donata Berlucchi. Amministratore delegato da circa 30 anni dell’azienda di famiglia Fratellli Berlucchi, ma anche Presidente Nazionale dal 2003 dell’Associazione “Le Donne del Vino”. Una Donna che non si dimentica per la sua forza comunicativa. Una Donna per cui il vino è un complesso valore fatto di morale e di etica della terra, di lavoro umano pesante e faticoso ma anche di grande e raffinata tecnica di cantina.
Segno zodiacale gemelli, è una Donna che attraversa la vita con grande energia, coltiva le sue vigne, oltre 70 ettari, con criteri friendly environment (amici dell’ambiente). Un’energia che le permette ancora oggi di rimettersi in gioco, ripresentandosi al mercato con una straordinaria novità : Il Brut 25.
Questa vuole essere una ventata di freschezza nello stile serio e fortemente tradizionale della Fratelli Berlucchi. 25 come gli anni medi dell’uomo adulto che, superata l’adolescenza, si trova ad affrontare la vita, con il vantaggio della giovinezza e l’entusiasmo dell’età. 25 come i mesi che dividono e raccordano il grappolo verde dello chardonnay alla giovane bottiglia. Dono della natura ma frutto anche del lavoro preciso e continuo dell’uomo. Un ponte di luminosità e di freschezza lanciato dal rigore tradizionalista dell’azienda al mondo dei giovani, sempre alla ricerca di stimoli ed emozioni.
Un esempio perché la forza, la giovinezza e l’entusiasmo sono una categoria dell’anima.

30 novembre 2008, dalle ore 18.30